Home

Legge 281/91 randagismo

LEGGE 14 agosto 1991, n. 281 Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo. note: Entrata in vigore della legge: 14-9-1991 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/12/2007 L. 14 agosto 1991, n. 281 - Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo (G.U. 30 agosto 1991, n. 203) Inviato da d.castrechini il Mar, 12/15/2009 - 00:00 Are Legge 14 agosto 1991, n. 281 Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo (Gazzetta Ufficiale del 30 agosto 1991) Art. 1 Principi generali 1. Lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali di affezione, condanna gli atti di crudelta Legge 281 del 14 Agosto 1991 Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 30 agosto 1991 • La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approva to; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga la seguente legge: Art.

Normattiv

LEGGE QUADRO NAZIONALE n. 281 del 14/08/1991 (in Gazz. Uff., 30 agosto 1991, n. 203). Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo (1). (1) A partire dal 1 gennaio 1999 ogni sanzione pecuniaria penale o amministrativa espressa in lire nel present La Legge 14 agosto 1991, n. 281, in materia di Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo. è una legge della Repubblica Italiana in materia di tutela degli animali da compagnia nonché prevenzione e contrasto al fenomeno del randagismo Legge 281 1991 Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo Legge 14 agosto 1991, n. 281 (Gazz. Uff., 30 agosto 1991, n. 203 Solo nel 1991, con l'entrata in vigore della Legge quadro per la prevenzione del randagismo (n.281/91), i cani e i gatti accalappiati vedevano riconosciuto il loro diritto alla vita. Fino a quel momento dopo soli tre giorni di detenzione venivano uccisi! Ma i principi ispiratori della legge non hanno trovato sufficiente attuazione pratica

Randagismo in Toscana dopo l'approvazione della Legge 281/91 ILARIA CIAPONI Medico Veterinario D all'analisi dei dati raccolti negli ultimi 30 anni emerge che la Regione Toscana ha messo bene in pratica le disposizioni dettate dalla Legge Nazio-nale 281/91 per quanto concerne la gestione del randa I comuni, (ai sensi della legge 14 agosto 1991, n.281, della legge regionale 3 luglio 2000, n. 15, delle Ordinanze Ministeriali vigenti e delle Circolari regionali), sono tenuti ad eseguire una serie di adempimenti La legge 281/91 La legge 281, del 1991, e' stata promulgata con lo scopo di tutelare degli animali di affezione, proteggere gli animali randagi nonche' prevenire il randagismo. In questa pagina vengono commentati i punti piu' importanti, ma e' anche disponibile il testo completo della legge , ed i testi delle leggi di attuazione della 281 per la Regione Piemonte

L. 14 agosto 1991, n. 281 - Legge quadro in materia di ..

Legge 14 agosto 1991, n

  1. LINEA GUIDA PER IL CONTROLLO DEL RANDAGISMO Premessa Con la legge n. 281/91 da parte delle autorità centrali è stato sostanzialmente modificato l'approccio nei confronti degli animali d'affezione evidenziando l'accresciuto interesse della società verso gli animali d'affezione
  2. Legge 281/91 LEGGE QUADRO IN MATERIA DI ANIMALI DI AFFEZIONE E PREVENZIONE DEL RANDAGISMO. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga la seguente legge: Art. 1 Principi generali 1
  3. 281/91. Attivazionedell'anagrafecanina nazionaleegestionedelsistema informatico. Promozionediprogrammidiinformazione ededucazioneperfavorireilrispettodegli animalielatuteladellorobenessere nonchél'utilizzazionedeglianimalida compagnianellapettherapy. Individuazionedeicriteriedemanazione dilineeguidaperlaprogrammazionede
ABBANDONO RANDAGISMO - IL GRAVE FENOMENO DEL RANDAGISMO IN

Legge 281 1991 Legge quadro in materia di animali di

  1. Legge 14 agosto 1991 n. 281 Legge quadro in materia d'animali d'affezione e prevenzione del randagismo. Attuata su tutto il territorio nazionale con varie leggi regionali e in particolare nella Regione Campania con la Legge Regionale 24 novembre 2001 n. 16 L. 281/91: punti cardin
  2. Legge 281/1991 Legge 14 agosto 1991, n. 281 (in Gazz. Uff., 30 agosto, n. 203). Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo. Art. 1. Princìpi generali. 1. Lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali di affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi,
  3. LEGGE 14 agosto 1991, n. 281 Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo. Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 203 del 30 agosto 1991. 1. Princìpi generali 1. Lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali di affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi, i maltrattamenti ed il loro abbandono, al fin
  4. La Regione Basilicata, in conformità dell'articolo 8 dello Statuto regionale, dei principi fondamentali stabiliti dalla legge 14 agosto 1991, n. 281 (Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo) e successive modifiche, detta norme in materia di randagismo e di tutela degli animali da compagnia o d'affezione come definiti all' art. 2, al fine di
  5. La Legge 281/91 è definita Legge Quadro perché ogni Regione dello stato italiano deve promulgare una legge territoriali basata su quanto sancito dalla legge nazionale. La normativa di riferimento per il controllo del randagismo è quindi sempre regionale e come cittadini dovremmo conoscere i contenuti della legge del nostro territorio
  6. 5 Legge 281/91, art. 3, In sede di legittimità è stata però constatata la violazione delle norme sul randagismo: la legge n. 281/92 e legge regionale della Campania n. 36/1993,.

All'onere derivante dalla presente legge, pari a lire 1 miliardo per il 1991, lire 2 miliardi per il 1992 e lire 2 miliardi per il 1993, si fa fronte mediante utilizzo dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale 1991-1993, al capitolo 6856 dello stato di previsione del Ministero del tesoro per l'anno 1991 all'uopo utilizzando l'accantonamento Prevenzione del randagismo.2 randagismo Circolare Ministero della Salute 14.05.2001 n. 5 GU n.144 del 23.06.2001 Attuazione della Legge 14 agosto 1991, n.281 Accordo Stato-Regioni del 6.2.2003 Recepito con DPCM 28.02.2003 . recante disposizioni in materia di benessere degli animali da compagnia e pet-therapy Legge 20.07.2004 n.189 GU n.178 del 31.07.0 La Legge 281/91 stabilisce che né i cani detenuti nei canili, né quelli randagi possano più essere soppressi né ceduti a laboratori di vivisezione. Inoltre prevede l'istituzione dell'anagrafe canina che tramite un tatuaggio indolore collega ogni cane al proprietario. Con questa legge si decreta, per la prima volta in Italia, che l'abbandono di un animale costituisce un reato punibile. Tag Archives: legge 281/91. Benessere animale. Posted on 4 settembre 2014 by admin. On. Cova: Chi non sterilizza il proprio animale, paghi le tasse al Comune per la lotta al randagismo. Ai fini della ripartizione del fondo per la lotta al randagismo istituito con la Legge 281/91 (Legge quadro in materia di tutela degli animali d'affezione e lotta al randagismo) Regioni e Province autonome trasmettono ogni anno al Ministero della salute i seguenti dati: numero di ingressi dei cani nei canili (cioè il numero di cani vaganti catturati sul territorio) numero dei cani dati in.

Randagismo e canili - LA

Lotta al randagismo: i compiti del comune e del Sindac

Randagismo. Home › Igiene urbana Randagismo in Toscana dopo l'approvazione della Legge 281/91. By Valentina. 30 agosto 2018. Visualizza Tutte. News. Zampa a Zampa, l'app di Regione Lombardia per combattere il randagismo e per la tutela degli animali da affezione. By Valentina. 12 giugno 2019. Coming soon Riforma della Legge n. 281/91. Il randagismo e le nuove previsioni di legge / P. Fossati. - In: LA SETTIMANA VETERINARIA. - ISSN 1825-3253. - 2012:778(2012 Mar), pp. 68-69 2. La Regione Campania, in attuazione della legge 14 agosto 1991, n. 281 (Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo), promuove il controllo del randagismo per realizzare in modo efficace il risultato di migliorare il benessere dei cani e dei gatti e il loro rapporto con l'uomo. 3 La legge quadro sul randagismo n° 281 del 1991 La 281 è la Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo . Tra le enunciazioni principali vi sono le seguenti: • I cani vaganti ritrovati, catturati o comunque ricoverati presso le strutture di cui al comma 1 dell'art. 4, non possono essere soppressi

Legge 281/91 - ARPne

Legge 281/91. Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga la seguente legge: Art. 1 Principi generali 1 Toggle Dichiaro di aver letto ed accetto le condizioni generali di contratto quello del randagismo, La gestione dell'animale randagio recuperato è regolata dalla Legge 281/91,. Tra le innovazioni introdotte dalla Legge 281/91 vi è il divieto (art. 2, comma 2) della soppressione dei cani vaganti accalappiati o comunque ricoverati o detenuti presso i canili sanitari. L'Accordo 6 febbraio 2003 tra il Ministero della salute, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano al fine di ridurre il fenomeno del randagismo canino ha previsto una serie di misure quali Legge 281/91. Posted on luglio 18, 2018 ottobre 28, 2020 by Micio. LEGGE 14 agosto 1991, n. 281 Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo. Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 203 del 30 agosto 1991. 1. Princìpi generali 1

La legge 281/91 trova la sua attuazione nella Regione Campania con la: legge Regionale 24 novembre 2001 n. 16 Tutela degli animali d'affezione e prevenzione del randagismo Art. 3 - Misure di protezion Le leggi principali in materia di randagismo felino sono le seguenti: Legge 281/91 articoli 7/8/9/10 Legge Regionale 34/93 articolo 4 comma 2 e articolo 12 DPGR 4359/93. Le istituzioni, Comuni e ASL, devono assicurare ai cittadini il servizio di cattura e cura dei randagi trovati sul territorio

Legge n. 281/91- Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo. Legge 244/2007 art. 2 comma 371 - modifica l'art. 4 della Legge n. 281/1997 e prevede la presenza nei canili di volontari preposti alla gestione delle adozioni dei cani come condizione essenziale perché i Comuni possano stipulare convenzioni con le aziende private per la gestione dei canili La legge 281/91 tutela queste colonie vietando qualsiasi forma di maltrattamento o crudeltà nei loro confronti. Per maltrattamento si intende anche ostacolarne il nutrimento ed impedirne il riparo. E' inoltre vietato spostare le colonie feline dal loro insediamento di origine, salvo in casi eccezionali, per tutelare la sopravvivenza degli animali Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo (1). (1) A partire dal 1 gennaio 1999 ogni sanzione pecuniaria penale o amministrativa espressa in lire nel presente provvedimento si intende espressa anche in Euro secondo il tasso di conversione irrevocabilmente fissato ai sensi del Trattato CE RANDAGISMO CANINO (con cenni ai gatti) Proposte di integrazione legge 281/91 dell'Associazione Gabbie Vuote ODV. Per ogni divieto o violazione di obbligo deve essere prevista una sanzione adeguata. Educazione. Inserimento nei programmi scolastici dell'educazione ecologica,.

Troppo pochi, perché se si vuole arrestare il randagismo occorre agire in modo incisivo proprio alla fonte- si legge nel Dossier, malgrado l'importanza della sterilizzazione è riconosciuta e rafforzata dalla legislazione vigente: già prevista dalla legge 281/91, la Finanziaria 2007 stabilisce che le Regioni e le Province Autonome, nell'ambito della programmazione regionale, devono. alla vigilanza sul fenomeno del randagismo. In premessa, si rammenta che la disciplina di riferimento è contenuta nella Legge n. 281/91 recante Legge-quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo. L´art. 2, nell'individuare gli strumenti rivolti ad arginare il fenomeno del randagismo Conclude l'avvocato Pezone: Le leggi regionali sono fondamentali nella politica della prevenzione del randagismo e nella tutela degli animali, perché la norma nazionale 281/91 è una legge quadro sintetica, che, al pari di una cornice, dispensa indicazioni di massima

La legge 281/91, all'articolo 8 prevede l'istituzione, presso il Ministero della sanità, di un fondo per la sua attuazione a decorrere dall'anno 1991. Il Ministro, con proprio decreto, ripartisce annualmente tra le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano le disponibilità di tale fondo Tra le indicazioni fornite dalla legge 281/91 Tutela del randagismo e quelle della successiva Legge Regionale 33/2009 Lotta al randagismo e tutela degli animali d'affezione e della Legge Regionale n. 15/2016 è recepito il compito delle Associazioni (costituite spontaneamente da privati e senza scopo di lucro) di occuparsi del mantenimento e controllo degli animali cosiddetti.

Nel 1991 entrava in vigore della Legge quadro per la prevenzione del randagismo (n.281/91), e veniva riconosciuto il diritto alla vita dei cani e i gatti accalappiati, che fino a quel momento venivano uccisi dopo soli tre giorni di detenzione. Ci auguriamo che, entro i 20 anni dall'entrate in vigore della legge, e alla luce delle piu' recenti convenzioni ( Lisbon Il randagismo, è dunque un fenomeno non gestito adeguatamente, in crescita esponenziale da quando è stata emanata la legge che doveva contenerlo e prevenirlo (legge quadro 281/91)

Legge n. 281/91 - Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo Legge 244/2007 art. 2 comma 37 1 - modifica l'art. 4 della Legge n. 281/1997 e prevede la presenza nei canili di volontari preposti alla gestione delle adozioni dei cani come condizione essenziale perché i Comuni possano stipulare convenzioni con le aziende private per la gestione dei canil 2. Il randagismo in Italia pag.6 3. Comparazione tra il modello italiano e alcuni modelli esteri di controllo della popolazione degli animali randa- gi e gestione dei canili pag.10 3.1 La legge quadro 281/91 pag.10 3.2 Canili sanitari e canili rifugio pag.13 3.2.1 Canile sanitario pag.1 L'art. 8 della L. 281/91 cosi dispone: 8. Istituzione del fondo per l'attuazione della legge. - 1. A partire dall'esercizio finanziario 1991 è istituito presso il Ministero dello sanità un fondo per l'attuazione della presente legge, la cui dotazione è determinata in lire miliardo per il 1991 e in lire 2 miliardi a decorrere dal 1992. 2 5. Ripartisce i fondi assegnati dallo Stato per l'attuazione del programma di prevenzione al randagismo, nel rispetto delle modalita' di cui alla legge nazionale n. 281/91 comma 6 dell'art.3. 6. Cura l'istituzione e l'aggiornamento dell'albo regionale delle Associazioni dedite alla protezione animale

La Legge Finanziaria 2008 ha accolto alcune importanti istanze in favore dei cani e gatti randagi o ospiti di canili e rifugi: come richiesto dalla LAV in una petizione popolare presentata alla Camera dei Deputati e che ha raccolto 300mila firme, con la quale si chiede una legge d'integrazione della legge quadro 281/91 per la tutela degli animali d'affezione e la prevenzione del randagismo. a) la quota parte del fondo previsto dall'articolo 8, comma 2, della legge 14 agosto 1991, n. 281 (legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo), istituito presso il Ministero della sanità e ripartito annualmente con decreto ministeriale; b) fondi regionali. 3 prevenzione del randagismo, prevede l'istituzione di un fondo per l'attuazione della legge medesima che viene ripartito annualmente tra le Regioni e le Province autonome, con apposito decreto del Ministro della Salute; - che l'articolo 3, comma 6, della Legge 281/91 stabilisce che il 25% della quota parte del fondo di cu

Una proposta di legge per tutelare gli amici a quattro

Legge 281/91 in materia di animali di affezione e

  1. e randagismo - al punto che il legislatore ha emanato leggi, ordinanze e decreti con l'intento di contenere le problematiche legate a queste situazioni dando, peraltro, soluzioni che, a volte, sono di diffi cile applicazione ed attuazione. A distanza di più di venti anni dall'emanazione della Legge 281/91 si rend
  2. istrazione del Comune di Veglie Diamoci una zampa Alla C/A dei Sigg. Dott. Paladini - Sindaco di Veglie Massimiliano Leo - Comandante Polizia Municipale di Veglie Fabrizio Stefanizzi - Assessore all'Ambiente Veglie, 6 Settembre 2016 OGGETTO: Richiesta per la definizione di un piano di gestione del randagismo
  3. E poi ancora: la Legge 14 agosto 1991, n. 281, Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo; la Legge Regione Calabria 5 maggio 1990, Legge 281/91),.

Relazione sul RANDAGISMO :: C

La Legge Quadro 281/91 ha, infatti, proprio questo obiettivo: affrontare la situazione randagismo con una impronta diversa rispetto al passato. Riconoscendo, ad esempio, il diritto alla vita dei cani randagi, dispone che essi non possano più essere soppressi dopo la cattura, né ceduti per la sperimentazione (come avveniva negli anni precedenti in base al disposto del D.P.R. 8 febbraio 1954 n. LINEA GUIDA PER IL CONTROLLO DEL RANDAGISMO Premessa Con la Legge 281/91 da parte delle Autorità Centrali è stato sostanzialmente modificato l'approccio nei confronti verso gli animali d'affezione evidenziando l'accresciuto interesse della società verso gli animali d'affezione Nata ormai 25 anni fa, con una grande e condivisa mobilitazione dell'opinione pubblica e dei partiti, la legge 281/91, come noto, pose fine alle incivili soppressioni di cani e gatti in stato di abbandono, fornendo gli strumenti per la progressiva soluzione del randagismo, a cominciare dalle sterilizzazioni, uno dei capisaldi del sistema legislativo Legge 281/91: appunti per una revisione critica di Enrico Loretti, Vitantonio Perrone, Claudio Rossi, Donato Sole Gruppo Randagismo, controllo popolazioni animali e gestione degli animali problematici D. 45 a termini di costo beneficio, evitando incertezze di competenz

Una politica diversa la intraprende ventiquattro anni fa l'Italia con una legge quadro civile e rara, la 281/91 , che vieta di sopprimere i randagi e pure di destinarli alla vivisezione. La missione possibile è debellare il randagismo attraverso sterilizzazioni a cura delle Asl, nonché educazione dei proprietari alla medesima pratica Legge del 27/12/06, n. 296 Finanziaria dello Stato, nel sostituire l'art. 4 comma 1 della Legge 281/91, ha previsto che tali piani siano predisposti dai Comuni ed attuati, come compiti d'istituto, dai Servizi Veterinari delle AASSLL. Sono state inoltre aggiunte anche le Università e l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale tra gli Ent Le competenze sanitarie, erogate nell'ambito del Sistema sanitario regionale, in materia di prevenzione del randagismo, come previsto dei comma 2 e 8 dall'art. 2 della legge 281/91 e dagli artt. 6 e 8 della legge regionale 12/95, sono indicate come segue LEGGE 14 agosto 1991, n.281 Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga la seguente legge: Art. 1 Principi generali 1 Il controllo del randagismo: la normativa nazionale. Prima della legge quadro n. 281/91 i canili assolvevano unicamente alla funzione di canile sanitario, dove i cani catturati erano trattenuti non più di tre giorni, perché destinati alla soppressione, se non richiesti dal proprietario, in ossequio al DPR 320 del 54, per il controllo della rabbia. . Nel 1991, con l'avvento della legge 281.

GURS Parte I n. 4 del 200

  1. Legge 281/91 sul randagismo: 20 anni di inadempienze firma ora - Al Ministro della Salute, Prof. Ferruccio Fazio - Al Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute, On. Francesca Martini delegato alla trattazione e alla firma degli atti relativi alle materie della sanità pubblica veterinaria.
  2. Pav- Partito VegAnimalista e META chiedono al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che venga fatta rispettare a tutte le Regioni ed a tutti i Sindaci d'Italia la legge 281/91 ovvero, la Legge quadro in materia di animali di affezione e randagismo
  3. In Italia la disciplina di riferimento è contenuta nella Legge 281/91 recante «Legge-quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo». L´art. 2 di tale legge, in particolare, si occupa della distribuzione delle competenze che vengono ripartite tra i Comuni ed i Servizi veterinari dell'unità sanitaria locale (ASL)
  4. ata dei cani randagi, è maturata la doverosa e necessaria acquisizione di una grande sensibilità individuale unitamente ad una presa di coscienza di parte politica, per poter contribuire alla lotta contro il randagismo

Legge quadro in materia di animali di affezione e

Norme sul controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali da affezione Art. 1 Finalità . 1. La presente legge, al fine di realizzare sul territorio regionale un corretto rapporto uomo-animale e di tutelare la salute pubblica e l'ambiente, disciplina la tutela delle condizioni di vita degli animali da affezione, promuove la protezione degli stessi, l'educazione al loro. CHE la Legge 14 agosto 1991, n. 281 (Iegge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo) prevede che Ie regioni, con proprio dispositivo, stabiliscano i criteri per la costruzione e per iI risanamenta dei canili comunali, nonche Ie modalita di riparto del fondo istituito ai sensi dell'art.8 della legge medesima, tra i. (A) La Legge 14 agosto 1991, n. 281 (Legge 281/91) Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo, come successivamente modificata e integrata all'art. 4 comma 1 dalla Legge

Legge 281/91 - EporediAnimali OD

  1. istrativa del pagamento di una somma da lire trecentomila a lire un milione
  2. L'anagrafe canina nazionale contro randagismo e traffico cuccioli: una necessità operativa, un progetto efficace che purtroppo è rimasto nei cassetti del Ministero della Salute dal 1991 ad oggi: in sintesi più di un quarto di secolo di attese e un progetto di unificazione abortito. Quando nel 1991 venne promulgata la legge 281, pioniera in Italia [
  3. La legge 14 agosto 1991, n. 281, legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo, ha assegnato alle regioni il compito di attuare programmi di prevenzione che prevedessero anche iniziative di informazione sulle tematiche di sanità pubblic
  4. e di 60 giorni possono essere ceduti ) Font
  5. La legge 281/91 compie vent'anni, ma non c'è nulla da festeggiare! dichiara Loredana Pronio, Presidente della Feder F.I.D.A. ne apprezzo il testo - continua - ma denuncio l'inadempienza di tante ASL, le quali sono preposte al controllo ed al rispetto della stessa
  6. LEGGE REGIONALE 3 luglio 2000, n. 15. G.U.R.S. 7 luglio 2000, n. 32. Istituzione dell'anagrafe canina e norme per la tutela degli animali da affezione e la prevenzione del randagismo. REGIONE SICILIANA. L'ASSEMBLEA REGIONALE HA APPROVATO. IL PRESIDENTE REGIONALE PROMULGA. la seguente legge: Art. 1 Finalità . 1
  7. ia e la civiltà ma, com'è nel carattere umano: fatta la legge trovato l'inganno
Blog - Pagina 2 di 3 - ETIChome

Norme sul controllo del randagismo, anagrafe canina e tutela degli animali da compagnia Art. 1. Finalità . 1. La presente legge, al fine di realizzare sul territorio regionale un corretto rapporto uomo-animale e di tutelare la salute pubblica e l'ambiente, disciplina la tutela delle condizioni di vita degli animali da affezione, promuove la protezione degli stessi, l'educazione al loro. Randagismo e abbandono. Fino al 1991, anno di entrata in vigore della legge n. 281, i cani rinchiusi nei canili comunali e sanitari venivano uccisi dopo 3 giorni di permanenza o ceduti ai laboratori di vivisezione Leggi l' articolo: RANDAGISMO, DOCUMENTO FNOVI AL MINSAL | @nmvi Oggi | Quotidiano dell' Associazione Nazionale Medici Veterinari Italian

Soldi mal gestiti e leggi disatteseLa legge sui randagi c’è, basta volerla applicare | il

Ai fini della ripartizione del fondo per la lotta al randagismo istituito con la Legge 281/91 (Legge quadro in materia di tutela degli animali d'affezione e lotta al randagismo) Regioni e Province autonome trasmettono ogni anno al Ministero della salute i seguenti dati: numero di ingressi dei cani nei canili sanitari (cioè il numero di cani vaganti catturati sul territorio) e numero di. Impugnata dal governo la legge della Regione Basilicata sulla lotta al randagismo, riguardante la soppressione con metodi eutanasiaci di cani e gatti, raccolti, in mancanza della denuncia di smarrimento o sottrazione degli animali al Servizio veterinario ufficiale e alle Forze dell'Ordine, entro il termine di cinque giorni dallo smarrimento o sottrazione. La norma è stata ritenuta in. Regolamento Regionale 13 aprile 2017 , n. 2. Regolamento di attuazione delle disposizioni di cui al Titolo VIII, Capo II, della l.r. 33/2009 recante norme relative alla tutela degli animali di affezione e prevenzione del randagismo (BURL n. 15, suppl. del 14 Aprile 2017 ) urn:nir:regione.lombardia:regolamento:2017-04-13; Legge abrogata dalla l.r. 2/2020 art. 32, comma 1, lett.a).. Art. 1. Finalità. [1. La Regione Puglia, al fine di realizzare sul proprio territorio un corretto rapporto uomo-animale-ambiente e in attuazione di quanto disposto dalla legge 14 agosto 1991, n. 281, promuove, disciplina e coordina la tutela degli animali di affezione, persegue gli atti di crudeltà e i maltrattamenti nei loro.

Per la vigilanza e l'osservanza delle disposizioni della presente legge, della legge regionale 41/90 e della legge 281/91, possono essere utilizzate dai Comuni le Guardie Zoofile Volontarie o, in conformità all'articolo 5 del D.P.R. 3103/79, le Guardie Zoofile riconosciute dalla Regione alle quali verrà rilasciato apposito tesserino di riconoscimento della regione Calabria AIDAA denuncia il premier: Renzi è inadempiente e viola la legge 281/91 sul randagismo . di Cristina De Angelis (articolo) e Simona Laboccetta (video) 15 aprile 2016 18. Per far fronte alla questione, esistono normative (la legge 281/91 e, nel contesto siciliano, la legge regionale 3 luglio 2000, n. 15), che prevedono l'attuazione di piani di controllo delle nascite tramite la pratica della sterilizzazione, la stipula di protocolli di intesa tra Comuni, Asp e associazioni di volontariato, la promozione di campagne educative, politiche di incentivi alle.

Cambiamento dei cani prima e dopo la loro adozione | TPI

Video: Legge Regionale 30 novembre 2018, n

Comune di Pisa | RINUNCIA PROPRIETA' DI CANI

Le normative che tutelano i cani randagi - Kodam

1. Entro il termine di cui al comma 3 dell'art. 3 della legge 281/91, la Giunta regionale, sentite anche le associazioni animaliste, protezioniste e venatorie, che operano in ambito regionale, adotta il programma di prevenzione del randagismo. 2 Per legge, le istituzioni sono chiamate ad intervenire per il recupero degli esemplari e il monitoraggio del fenomeno. Combattere il randagismo. In questi ultimi anni sono stati avviati diversi programmi per ridurre il randagismo. Dagli incentivi a chi adotta un animale, alle campagne di sterilizzazione e castrazione gratuiti come anche dei. La legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione . del randagismo, avviandosi verso il consuntivo del decimo anno, offre . diversi aspetti di valutazione: 1) nonostante fosse previsto che le regioni dovessero recepire la . legge 14 agosto 1991, n 281 con propria legge entro sei mes Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 5 maggio 1990, n. 41 recante: 'Istituzione anagrafe canina, prevenzione randagismo e protezione degli animali'. (BUR n. 15 dell'11 marzo 2000) Art. 1 1. La legge regionale 5 maggio 1990, n. 41 è modificata ed integrata in armonia con la legge quadro nazionale n. 281/91. 2

ITALIA - Legge n. 281 del 14 agosto 1991 (L. Quadro su ..

(A) La Legge 14 agosto 1991, n 281 (Legge 281/91) Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo, come successivamente modificata e integrata all'art. 4 comma I dalla Legge provvedono a gestire 24.122007 n. 244, art 2 comma 371 (Finanziaria 2008), recita inter alia. I Comun FOLLONICA Potrebbe avere strascichi legali la vicenda dei gatti sfrattati dal cortile della chiesa della Madonna di Lourdes. L'Aidaa, associazione italiana difesa animali e ambiente, potrebbe denunciare il parroco don Salvatore Gallo (in foto) per maltrattamento di animali e violazione della legge 281/91 sul randagismo Siti del Gruppo. gruppo adnkronos adnkronos comunicazione adnkronos nordest adnkronos international arabic il libro dei fatti palazzo dell'informazion Legge regionale 30 novembre 2018, n.46 REGIONE BASILICATA Disposizioni in materia di randagismo e tutela degli animali da compagnia di affezione. Supplemento ordinario N. 52 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 04/12/2018 5

Prevenzione del randagismo - OIPA ITALI

Vico Equense. In data 16 febbraio 2021 è stato inviato a mezzo posta elettronica certificata al Sindaco e al protocollo del comune di Vico Equense u Agenda del Consiglio Giovedì 16 maggioAlle 12,00 - Seduta III Commissione - sala 31.Determinazione ad esito delle audizioni sulla PMA;DDL n. 15 del 21.02.2019 Norme sul controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali da affezione. Abrogazione della legge regionale 3 aprile 1995, n. 12 'Interventi per la tutela degli.. On. Cova: Chi non sterilizza il proprio animale, paghi le tasse al Comune per la lotta al randagismo Chi non sterilizza il proprio animale da compagnia o chi non provvede a una opportuna sistemazione delle cucciolate, rischiando così di aumentare il fenomeno del randagismo, dovrà contribuire economicamente, attraverso il versamento di contributi, al sostegno degli enti locali che in.

  • Tendini flessori mano.
  • Locali Messina per feste.
  • Eliminare backup WhatsApp iPhone.
  • Collane Best Friends Forever.
  • Classici Disney dvd.
  • Ponte della Moneta.
  • Numeri tombola da stampare.
  • Del Duca Marigliano.
  • Logitech Harmony download.
  • Dermacol fondotinta.
  • Mayfair significato.
  • Concorsi fotografia.
  • Binocolo Zeiss 8x42 prezzo.
  • Differenze moti 20 e '30.
  • Disegni da colorare benji.
  • Hollister punti vendita Milano.
  • Ezechiele Lupo.
  • Formello cosa vedere.
  • COS saldi 2020.
  • Phantom Manor.
  • Palazzi storici Milano.
  • Porsche 911 SC 1980.
  • Pastilla vegetariana.
  • Pesci per neofiti.
  • Sangue nell'occhio.
  • Ecodoppler transcranico video.
  • Micronesia Storia.
  • Lenzuola matrimoniali Bassetti 3D.
  • Pinnacle studio 22 ultimate 64 bit content pack – ita.
  • Queen Mary of England.
  • Azioni del fuoco verbi.
  • Autoritratto Van Gogh senza orecchio.
  • Cane troppo tranquillo.
  • Uova di pulci come riconoscerle.
  • Hotel La Bisaccia booking.
  • Find the differences traduzione.
  • Marvel films.
  • Rio a febbraio.
  • Rose rosse testo pdf.
  • Storie sugli specchi.
  • Impostazioni pennello Photoshop.